Lesioni del menisco

Lesione del menisco. Questa è la diagnosi di una patologia comune che coinvolge l’articolazione del ginocchio e questa lesione può essere di tipo traumatico, che ritroviamo soprattutto nei giovani sportivi, o degenerativo, che interessa soprattutto le persone over 40. La lesione del menisco è un problema a carico di uno dei cuscinetti fibrosi del ginocchio e la riscontriamo frequentemente, infatti si tratta di una delle patologie più frequenti di quest’area anatomica.

Cosa sono i menischi?

I menischi sono due strutture di fibrocartilagine a semiluna che permettono al ginocchio di muoversi in modo fluido e si interpongono tra condili femorali e tibia e fungono da ammortizzatori, contribuendo anche alla stabilità dell’articolazioni. I menischi si trovano tra i condili femorali e i piatti tibiali, assorbono gli shock, distribuiscono il carico e contribuiscono alla stabilità articolare e ammortizzano il contatto tra i capi ossei. Durante il movimento del ginocchio, i due menischi, mediale e laterale, si spostano all’interno dell’articolazione per l’azione esercitata dai capi articolari e dai legamenti. Se la movimentazione dei menischi è un evento naturale, può succedere che, a causa di particolari condizioni come uno sforzo intenso o un movimento repentino, i menischi possono subire lesioni. Quando si presenta un dolore nella parte bassa del ginocchio, il medico può sospettare una meniscopatia, ovvero una lesione del menisco.

Lesione del menisco: quali sono le cause?

La lesione del menisco può avvenire a seguito di un trauma distorsivo del ginocchio oppure può essere l’ultimo evento di una degenerazione della fibrocartilagine che avviene nel tempo per un processso di invecchiamento fisiologico o per un meccanismo di piccoli traumi ripetuti.

Le lesioni del menisco si verificano quando, durante una torsione anomala e violenta, il menisco non è in grado di assecondare il movimento e resta come schiacciato tra i capi articolari con esisti che variano dalla semplice lesione alla rottura. Le lesioni del menisco degenerative sono più frequenti tra le persone che hanno più di 40 anni e in genere sopraggiungono come conseguenza del naturaleprocesso di usura e sfaldamento della struttura fibrocartilaginea provocato dall’invecchiamento ma possono essere collegate anche a malattie reumatiche. La lesione del menisco è la più comune patologia del ginocchio e si manifesta con vari sintomi: un dolore nella parte bassa del ginocchio, gonfiore associato all’impossibilità di estendere completamente l’arto e nei casi più gravi può verificarsi anche un blocco articolare.

Lesione del menisco: i sintomi

Quando parliamo dei sintomi della lesione del menisco ovviamente dobbiamo partire dal dolore al ginocchio, il quale sia in condizioni di riposo sia sotto sforzo è ovviamebte il sintomo più evidente ed è sempre presente quando si ha una lesione al menisco. Il dolore al ginocchio può essere accompagnato da sensazioni di qualche cosa che scatta o si sposta durante il movimento del ginocchio. La rottura del menisco può creare un’infiammazione sinoviale con versamento all’interno dell’articolazione che gonfia il ginocchio e rende i movimenti meno liberi. In più quando siamo in presenza di una rottura molto importante, il menisco può spostarsi dalla sede anatomica provocando un vero e proprio blocco funzionale che rende impossibile lo svolgimento delle normali funzioni.

Come è fatto il menismo?

Il menisco può essere distinto in menisco mediale e menisco laterale. Queste sono strutture fibrocartilaginee a forma di mezzaluna che si trovano tra la tibia e il femore e coprono complessivamente circa il 70% della superficie articolare del piatto tibiale. Entrambi i menischi sono concavi nella superficie superiore, per accogliere il femore (convesso), e relativamente piatti nella loro superficie inferiore per adattarsi al piatto tibiale. Inoltre, sono più spessi nella parte periferica in modo da rendere più profonda l’area della superficie articolare del piatto tibiale, allo scopo di aumentare la congruità tra il femore (convesso) e la tibia (relativamente piatta) e quindi proteggere la cartilagine articolare da carichi eccessivi, stabilizzando l’articolazione. Sono fondamentali per il normale funzionamento dell’articolazione del ginocchio in quanto svolgono diverse funzioni:

  • assorbimento degli urti
  • distribuzione del carico
  • riduzione delle sollecitazioni
  • stabilità articolare
  • propriocezione, fornendo un meccanismo di feedback per il senso della posizione articolare

 

Lesione del menisco
Lesione del menisco

Il dottor Donato Mancini è ortopedico specialista ginocchio.

Pubblicato da Donato Mancini

Mi chiamo Donato Mancini, sono un chirurgo ortopedico. Mi occupo di ortopedia e traumatologia del sistema motorio e sono specializzato nel trattamento artroscopico delle patologie del ginocchio e protesico di anca e ginocchio. Svolgo la mia attività professionale principalmente in Campania ed Emilia negli studi di Salerno, Parma, Sala Consilina, Caserta, Scafati, Napoli, Battipaglia, Pontecagnano e Serra San Bruno.

Lascia un commento